Stampa Scarica PDF

i Brunacci-Maccabei di Toscanella

I Brunacci-Maccabei di Toscanella
Nell’Archivio di Propaganda Fide, al Fondo Consalvi, molto tempo fa trovai nel primo faldone una ricerca genealogica sulla famiglia Maccabei di Toscanella. Tale ricerca fu fatta fare dal Cardinale. Allora non vi diedi alcun interesse e la scartai.
Tornatovi ultimamente, incuriosito, l’ho cercata di nuovo e, questa volta, gli ho dato un’occhiata più approfondita. Ho potuto così constatare che i Maccabei a metà del 1500 si imparentarono con Costantino Brunacci, fratello di Alessandro Brunacci, il diretto antenato del Cardinale.
Non capisco ancora, però, il perché il Cardinale fece fare questa ricerca. Si è forse presentato a lui come suo parente un discendente di Costantino e lui ha voluto controllare la veridicità della presunta parentela?
Dunque, vediamo: Alessandro Liberato, antenato diretto del Cardinale, e Costantino sono ambedue figli di Giovanni Andrea, cioè del primo Brunacci arrivato a Toscanella.
Di Alessandro Liberato sappiamo tutto, infatti conosciamo tutti i suoi discendenti fino al giorno d’oggi e la sua data precisa di nascita (l’8.7.1541) e di morte (il 23.5.1578), nonché il suo matrimonio avvenuto il 17 maggio del 1575 con Donna Maddalena Santucci.
Di Costantino sappiamo che è morto il 15 febbraio del 1583 e che fu più volte eletto magistrato nel “Primario Grado De Nobili Confalonieri“. La prima volta fu eletto il 5 febbraio del 1565. Non conosciamo la sua data di nascita, che possiamo presumere nel 1538 circa.
Sappiamo che Costantino sposò Donna Terenzia Maccabei  e che ebbe 9 figli, di cui una sola era una femmina. A parte i primi suoi due figli maschi morti a Toscanella, degli altri non se ne sa più niente. Quindi è possibile che essi si siano sparsi per lo Stato Pontificio.

Riporto ora qui di seguito integralmente la ricerca fatta fare dal Cardinale. Anticipo soltanto un’altra notizia sulla famiglia Maccabei, visto che ho trovato un certo Maccabei Girolamo, Vescovo di Castro, il quale fu delegato al Concilio di Trento, fu Canonico della Basilica Vaticana e fu Maestro della Cappella Pontificia dal 1551 al 1562, cioè nello stesso periodo di cui stiamo parlando.

FAMIGLIA MACCABEI DI TOSCANELLA
Risulta l’antichità fin dall’anno 1295, giacchè in una pergamena di detto anno nell’Archivio della Cattedrale si legge Felix Angelus Maccabei, il quale nel 1318 compiva i ………… notificati di …………., come copia da atto a pergamena in detto archivio.
Nel 1349 in Pergamena nell’Archivio …….. della Città abbiamo Ser Cola Angeli Maccabey de Civitate Tuscanea …………… (preciso io: Ser Cola di Angelo Maccabei!).
Nel 1362 il 15 Marzo e il 17 ….. del 1372 in tali Istrumenti il primo in pergamena nell’archivio segnato, l’altro nell’archivio pubblico, leggiamo: Mutius e Ser Cola Angeli Maccabey.
Nel 1460 in Istrumento dal publico archivio abbiamo Gabriella così appresso Gregorius nobilis vir, Gabriel filius quondam Ser Cola Mutiu Ser Cola De Macchabeis de Tuscanella.
Nel 1540 in altro istrumento di publico archivio troviamo Giovan Camillo, Nobili viro Don Joanne Camillo Macchabei de Tuscanella.
Succede a questo un Francesco, il quale ebbe 2 figli, cioè Nicolao e Bernardino.
Nicolao ebbe 3 figli, cioè Terenzia Lucia nata il 14.12.1550, ecc. ecc.
Terenzia si maritò con Costantino Brunacci, il qual Costantino ebbe con essa i seguenti figli, cioè
Curzio, nato il 19.12.1563 (morto il 16.4.1581)
Annibale Tommaso, nato il 21.12.1565
Flavio, nato il 9.12.1567
Virgilio, nato il 14.11.1569
(non vi è Vincenza Lezia, nata il 20.06.1572)
Scipione, nato il 17.11.1574
Carlo Simone, nato il 1.11.1579
Curzio, nato il 14.10.1581
Vittoria, nata nel 1573
Vittoria, nata nel 1573 ………. nel Monastero di S. Paolo, e si legge nel libro delle ….. del 5 Novembre 1594: Vittoria figlia di Costantino Brunacci e di Terenzia Maccabei di Toscanella di età di anni 18 prese l’abito del nostro Monastero. Ecc. ecc. Morì 12.9.1644.
La Famiglia Maccabei è aggregata alla Nobiltà Romana, come si vede nell’Archivio del Campidoglio. Lo stemma è un Bue in Campo d’Oro, e nella Collegiata di S.Maria Maggiore di Toscanella vi è il Sepolcro Gentilizio coll’iscrizione D.O.M. Macchabeo Familia.